Login


Register | Recover Password
Secondary header menu area. Create your secondary header menu in Appearance -> Menus
 

Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2015

    
Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2015

0_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

Avete ristrutturato il vostro immobile? State pensando di avviare i lavori per farlo? Vi diamo una notizia che potrebbe essere un incentivo in più a procedere con il vostro progetto di ristrutturazione: il Bonus Arredi.

2_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

Che cos’è il Bonus Mobili ed Elettrodomestici?

Il Bonus Arredi è quanto potete detrarre sull’imponibile IRPEF qualora abbiate avviato o concluso degli interventi di ristrutturazione edilizia. Di preciso, è possibile detrarre il 50% di quanto speso per comprare i nuovi mobili ed i nuovi elettrodomestici destinati alla casa ristrutturata, purché tutti i movimenti per l’acquisto siano documentati. In altre parole, se avete deciso di sistemare la casa, potete scaricare le spese che sosterrete per abbellirla, dal punto di vista degli arredi, e per renderla più funzionale, con gli elettrodomestici di nuova generazione. Il tetto massimo di spesa è fissato a 10.000 euro, rimborsabili in quote di pari importo per un periodo di 10 anni.

3_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

Quando è nato il Bonus Arredi ed Elettrodomestici?

_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

Il Bonus Arredi non è una novità. Entrata in vigore già negli anni passati, è stata prorogata fino al 31 dicembre 2015. Per averne diritto è necessario che le spese per la ristrutturazione edilizia, su cui si è beneficato della Detrazione 50%, siano state sostenute nel periodo compreso dal 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2015 e si siano sostenute delle spese per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici nel periodo compreso dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2015.

La data di inizio lavori deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione. Fa fede la data di inizio lavori all’autorizzazione depositata in Comune.

Quali sono i beni che rientrano nel Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2015?

4_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

Rientrano nel Bonus tutti i mobili nuovi che arredano la casa ed i grandi elettrodomestici in alta classe energetica. Quindi frigoriferi, congelatori, lavatrici ed asciugatrici, lavastoviglie, piani cottura e forni, stufe, radiatori, ventilatori, condizionatori ecc. Anche i complementi d’illuminazione rientrano nella cerchia del Bonus ma devono essere in qualche modo complementi necessari per l’immobile ristrutturato.

Nessuna esclusione qualora abbiate eseguito opere di ristrutturazione su parti comuni del condominio in cui vivete. Potete egualmente sfruttare il bonus per mobili ed arredi destinati alle parti comuni (la sala riunioni, la lavanderia comune… ).

Una questione fondamentale: il mezzo di pagamento…

Per sfruttare del Bonus è necessario pagare tramite bonifico bancario parlante o tramite carte di debito (POS) e di credito. Dal portafogli non devono uscire contanti o assegni: il diritto alla detrazione fiscale decadrebbe automaticamente.

5__Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

… e la conservazione dei documenti

6_Prata Immobiliare agenzia vendita affitto immobili bonus energia ristruttrazione arredi elettrodomestici incentivi detrazioni

E ci raccomandiamo: ricordatevi di essere ordinati e di conservare con cura qualsiasi prova del pagamento effettuato. Non buttate via per errore nessuna ricevuta dei bonifici di pagamento effettuati o le fatture e ricevute di pagamento. Anche gli scontrini o l’estratto conto che indichi l’addebito sul c/c, qualora il pagamento sia avvenuto per mezzo di carte di credito e debito, devono essere conservati scrupolosamente. In caso di controlli, potrete dormire sonni tranquilli…. nel letto nuovo che avete acquistato.

Print
Translate »